Foto Occhetto Erika

Erika Occhetto

Asti

Mi presento
Mi chiamo Erika. Ho scelto di ottenere l’abilitazione come guida turistica, per trasmettere a alle persone la mia grande passione per il Piemonte, che considero un “Grande libro aperto di arte e storia”. Scoprite con me gli aspetti storici, artistici, enogastronomici e folkloristici del mio territorio! Sono inoltre assaggiatrice vino ONAV Organizzazione Nazionale Assaggiatori Vino.
Le mie specialità?  Itinerari storici, artistici, culturali ed enogastronomici.
Le lingue che conosco? Inglese.

Alcune delle mie proposte
1. Trekking nella Langa del Barolo più  visita al WIMU (Wine Museum–Castello di Barolo) (intera giornata)
Facile trekking alla scoperta delle dolci colline i cui terreni danno vita al Re dei vini e vino dei Re, sua Maestà il Barolo. Visiteremo il borgo di Barolo, i vigneti per scoprire da vicino il vitigno Nebbiolo e le tecniche per la sua coltivazione. La camminata ci permetterà di ammirare i Paesaggi vitivinicoli del Piemonte: Langhe –Roero e Monferrato, patrimonio UNESCO. Il percorso sarà un’occasione anche per conoscere i segreti delle piante tartufigene, le cui radici ospitano il celeberrimo tartufo bianco d’Alba. La visita guidata proseguirà al più innovativo museo del vino in Italia e tra i più importanti al mondo. L’allestimento  è stato pensato per essere una “discesa in profondità nella cultura del vino”. Il percorso museale è una visita attiva, divertente e ben accessibile anche a persone con disabilità motorie: qui si interagisce con gli allestimenti tramite vista, olfatto, mani, piedi. La visita termina nell’Enoteca Regionale del Barolo, ospitata all’interno del Castello, che espone le etichette di oltre 160 produttori che potrete degustare ed acquistare.
 2. Alla scoperta di Asti, città delle 100 Torri, dalla gloriosa storia millenaria, più visita alla Canonica Regolare Di Santa Maria In Vezzolano (intera giornata)
Scopriremo il centro storico con fondazioni neolitiche. Piazza San Secondo, ammirando gli esterni del Palazzo Comunale e scoprendo gli interni della Chiesa Collegiata di San Secondo, la cui cripta conserva all’interno di un elegante reliquario rinascimentale, le spoglie mortali di San Secondo, il Santo Patrono di Asti. La città è famosa per aver dato i natali al poeta Vittorio Alfieri e per il Palio dei cavalli più antico di Italia (si correva già prima del 1275). Camminando tra le caseforti e le innumerevoli torri disseminate per il centro storico, testimonianze storiche ed immutate nel tempo dei fasti del periodo Medioevale, si arriva al ghetto ebraico. Giungeremo poi in Piazza Cattedrale, dominata dalla monumentale Cattedrale di Santa Maria Assunta, tra i più importanti esempi di architettura gotica piemontese. A seguire  i più importanti palazzi caratterizzati dall’austera decorazione barocca piemontese: PalazzoMazzetti e Palazzo Ottolenghi. La visita poi prosegue alla grandiosa Canonica dedicata a Santa Maria, in località Vezzolano, frazione del comune di Albugnano (AT). Il complesso, in stile romanico – gotico, è considerato tra gli edifici medioevali più importanti del Piemonte.
3. Alla scoperta di Alba, la capitale delle langhe più visita alla elegante cittadina di Cherasco
Alba è nota in tutto il mondo per Sua Maestà il Tartufo Bianco d’Alba e l’azienda dolciaria Ferrero. Da via Cavour (antico decumano della città) fino a Pizza Pertinace, dove si trova la chiesa intitolata a San Giovanni Battista, ammireremo gli esterni dell’elegante Casa Marro, residenza signorile edificata tra il XIII e XIV secolo, ed il basamento del tempio romano. Poi  la Cattedrale dedicata a San Lorenzo, le Torri Sineo (la torre pendente di Alba) e Torre Astesiano, il  Teatro Sociale la Chiesa di San Domenico, capolavoro del gotico primitivo. 
I miei contatti

Abito a: Asti

N. Patentino di abilitazione: Abilitazione conseguita nella Regione Piemonte

Chiamami al: 3405983894
Mandami una e-mail: erikaocchetto@libero.it