Arianna Petruzzelli 1

Arianna Petruzzelli

Bari

Mi presento 
Sono Arianna Petruzzelli e sono guida abilitata per la Regione Puglia. Sono attiva sul territorio dal 2000. Dal 2009 ho creato e gestisco una piccola impresa di servizi guide sul territorio – Le Comari di Puglia.   Sono laureata in Filosofia e Storia e mi sono specializzata per la storia dell’arte medievale; in Puglia ho approfondito e seguito corsi per i parchi e i musei archeologici della Magna Grecia e sulle antiche popolazioni di questo territorio.
Grazie ad una lunga e comprovata esperienza nel fare da guida ho sviluppato capacità di comunicazione e contatto con il pubblico, dando sempre precedenza alle esigenze e richieste dei turisti. Amo molto il mio lavoro perché consente di confrontarsi e soprattutto di far conoscere la mia amata Puglia.
Le mie specialità Visite guidate di carattere storico e antropologico: far vedere ciò che si è costruito nel passato e le tradizioni ancora presenti.
Le lingue conosciute
: Francese

Alcune delle mie proposte

  1. Bari at sunset
    Una passeggiata per ammirare le luci del bellissimo lungomare di Bari, gli scorci della città antica, una bella occhiata alla Basilica e per concludere la serata un assaggio di sgagliozze (rettangoli di farina di frumento fritto nell’olio bollente) e popizze (frittelle rotonde di pasta lievitata fritte nell’olio e una manciata di zucchero sopra) in uno dei chioschi nel cuore della Bari antica.
  2. Passeggiata a Giovinazzo 
    Visita ad un borgo adagiato sul mare a soli 10 km da Bari, tra vicoli e archi un autentico gioiello risalente al medioevo con cattedrale prospiciente il mare.Celebre per i chioschi del gelato artigianale, in estate è d’obbligo trascorrere un pomeriggio e fermarsi a mangiar qualcosa per la sera. In inverno io propongo di partecipare ai fuochi di Sant’Antonio Abate il 17 e 18 gennaio che dà inizio al Carnevale: uno dei rari casi in cui si mantiene viva la tradizione dell’accensione dei fuochi per le stradine. Altrettanto suggestiva è la festa di S. Giuseppe il 19 marzo che rievoca il suo ruolo nella religione cristiana: consuetudine posizionare candele per tutto il centro storico

Il piatto tipico della mia zona

Tiella barese

Se vuoi provare a preparalo in casa ecco la ricetta

– 350 gr di riso Arborio o Carnaroli;
– 2 kg di cozze,metà sgusciate e l’altra metà con una valva ben pulita;
– 1 kg di patate a pasta gialla da posizionare sotto come primo strato e sopra come ultimo;
– prezzemolo, olio, pomodorini, strati di zucchina bollita a mezza cottura e pepe.

Piatto tipico barese a base di riso, patate & cozze cotto al forno, è presente su tutte le tavole pugliesi. Il nome Tiella proviene dal dialetto “tieed”, che è il tegame nel quale la si cucina. Si insaporisce con olio, cipolla,  pomodori, un po’ di pecorino, prezzemolo e pepe. A Bari si mette anche la che còzze, la zucchina così la tiella durante la cottura resta umida. Gli ingredienti si posizionano a strati a cominciare dalle patate, tagliate a fette sottili, le cozze crude con mezza valva e il riso. Si consiglia un po’ di pecorino romano che è più gustoso, una manciata di pan grattato per ottenere una gratinatura superficiale croccante e dorata. Semplice e gustosa!

I miei contatti

Abito a: Bari

N. Patentino di abilitazione:00570

Chiamami al: 3402671389
Mandami una e-mail: ariannapetruzzelli@yahoo.it  – info@lecomaridipuglia.eu
Cercami su:

  • www.lecomaridipuglia.eu                   
  • Fb: ariannapetruzzelli