Fabio Comella 2

Fabio Comella

Napoli

Mi presento

A Napoli il lavoro viene chiamato “ A fatica” Io invece lo definisco passione!
Mi chiamo Fabio Comella sono laureato in Conservazione dei beni culturali. Ho avuto fin da piccolo una passione per il campo turistico. Ho frequentato l’istituto tecnico professionale per il turismo di Napoli dove ho potuto toccare con mano gli ambienti e la filosofia di lavoro del settore, ma soprattutto mi è stata trasmessa questa passione dai miei insegnanti. Ed è questo il segreto, di passione si tratta! Lavoro da 10 anni come guida turistica, collaboro con diverse scuole, compagnie da crociera e progetto ed eseguo tour per gruppi e privati.
Le mie specialità? Itinerari storici, artistici e naturalistici.
Le lingue che conosco? Inglese

Alcune delle mie proposte

  1. Parco archeologico di Posillipo
    Siete già stati a Napoli e volete vedere qualcosa di diverso? Magari dopo avete voglia di farvi una passeggiate nel verde e perché no, se il clima lo consente, di prendere un po’ di sole in una delle più belle spiagge della città? Allora sarò lieto di accompagnarvi in uno dei nuovi siti archeologi di recente apertura, la grotta di Seiano a Posillipo. Una galleria di settecento settanta metri scavati nel sottosuolo. Antica di duemila anni  che ci condurrà all’interno del verde parco archeologico di Posillipo ove è ubicata la villa del patrizio romano Publio Vedio Pollione. Intorno…il paradiso!
  2. Le scale che conducono alla fertilità
    Una Napoli completa in tutte le sue sfaccettature, quella che vi aspetta nella passeggiata guidata che inizierà al Vomero, la sua famosa collina, passando, prima, per il borgo del Petraio, una zona meravigliosamente panoramica e caratterizzata da edifici in stile Liberty, per poi proseguire attraverso le sue scale fino ai Quartieri Spagnoli. La Certosa di S. Martino: è considerato il museo di Napoli più vario e sorprendente; ricco per bellezza artistica, curiosità e vari elementi di stile, questo museo offre un meraviglioso panorama dalle sue finestre e terrazze. La sola cappella è considerata, insieme alla cappella di San Gennaro al duomo, il culmine dell’arte barocca  napoletana.
  3. L’itinerario dell’estate, La costa di Posillipo
    Napoli non è solo una città d’arte ma anche una città di mare e rinomata per il suo cibo. Ed ecco quindi un itinerario che combina tutte queste caratteristiche. Un tour in cui si si sposta alternando pulmini a barche!

Il piatto tipico della mia zona

Pasta e patate

Se vuoi provare a preparalo in casa ecco la ricetta

Per 4 persone:

  • 320 gr di pasta mista
  • 600 gr di patate
  • 100 gr di pomodorini
  • 1 crosta di parmigiano
  • 1 costa di sedano
  • 1 di carota
  • ½ cipolla
  • olio
  • sale e pepe

La pasta e patate è una delle ricette tradizionali della cucina popolare, un classico dei pranzi invernali, una ricetta che fanno tutti ma ognuno a modo proprio seguendo la ricetta di famiglia. Questa è la ricetta della pasta e patate alla napoletana ( a questa versione, c’è chi la preferisce con la provola). Prevede un trito di carota, sedano e cipolla a cui si aggiunge qualche pomodorino, e così come vuole la tradizione napoletana, in ultimo  la crosta di parmigiano. La pasta, rigorosamente mista, viene cotta direttamente nelle patate così da diventare cremosa, quasi asciutta, ” azzeccata “come si dice a Napoli, grazie all’amido rilasciato dalle patate.

I miei contatti

Abito a Napoli

N. Patentino di abilitazione: 1522

Chiamami al 3335605637
Mandami una e-mail: fabiocomella@alice.it
Cercami su:

  • www.visitarenapoli.it
  • Fb: fabiocomella