Sabrina FEDATO 2

Sabrina Fedato

Treviso

Mi presento

Sono Sabrina. Vivo a Treviso, pochi chilometri dalla splendida Venezia. Lavoro nel turismo dal 2005 come accompagnatrice turistica e dal 2014 sono guida turistica abilitata. Sono innamorata dell’Italia e dei luoghi in cui vivo e mi piace far conoscere le meraviglie del territorio a chi giunge qui in visita.
Le mie specialità: Itinerari d’arte e enogastronomici. Ambiti in cui sono attiva: Treviso (tutta la provincia) Venezia (città e isole – laguna veneziana) Ville Venete.
Le lingue che conosco? Inglese. Francese.

Alcune delle mie proposte

  1. Venezia essenziale (1 giorno)
    Venezia è una città magica, che ti fa innamorare di sé in pochi attimi. Un giorno è veramente poco per scoprire le sue meraviglie, ma nel caso in cui non abbiate molto tempo a disposizione per visitarla, con questo itinerario riuscirete a cogliere l’essenziale della città, e tornerete a casa affascinati dalla spettacolare storia di questo luogo unico. L’itinerario si snoda attraverso i punti più importanti di Venezia, con appuntamento ai piedi del Ponte di Rialto per scoprire il tradizionale mercato e la vecchia (ma ancora attuale) zona commerciale della Repubblica di Venezia. Vedrete i luoghi natali del mitico viaggiatore Marco Polo, ammirerete la bellissima Chiesa di San Giovanni e Paolo, pantheon dei dogi e uomini illustri della Repubblica di Venezia e attraverso suggestivi calli e campi giungerete a San Marco. Dopo una breve pausa la giornata proseguirà con la visita della spettacolare Basilica di San Marco e del Palazzo Ducale, antica sede del governo della Serenissima.
  2. Venezia insolita (3 ore)
    Chi dice che Venezia è sempre affollata? Non è proprio così, ci sono angoli spettacolari ancora inesplorati. E con il mio aiuto li potrete scoprire anche voi! Ci addentreremo nel sestiere di Cannareggio e zone limitrofe. Partenza dalla stazione dei treni S. Lucia e via a piedi alla scoperta della imponente chiesa di Santa Maria di Nazareth, comunemente detta degli Scalzi. Poi una passeggiata nella zona del Ghetto, il tradizionale quartiere ebraico. Lungo la Fondamenta della Misericordia e degli Ormesini andremo alla scoperta della Madonna dell’Orto e della Casa del celebre pittore veneziano Jacopo Tintoretto. L’itinerario prosegue poi verso la Chiesa dei Miracoli e di San Giovanni e Paolo. A scelta l’itinerario può finire in Piazza S. Marco o a Rialto, includendo (perché no?) una tappa per gustare due cicchetti e un bel bicchiere di spritz!
  3. Treviso (2 ore)
    A pochi chilometri da Venezia si trova Treviso, una cittadina che conserva ancora le mura cinquecentesche costruite dalla Serenissima. Fatevi incantare dal fascino di questa città affrescata che si affaccia sui numerosi canali che solcano il centro storico. Con me scoprirete la bellissima Piazza dei Signori, dove sorge il duecentesco Palazzo dei Trecento. Nei pressi si trova la simpatica Fontana delle Tette, dai cui seni all’epoca della Serenissima sgorgava vino bianco e vino rosso. Passeggeremo lungo il Calmaggiore ammirando i palazzi medievali e rinascimentali, fino a giungere a Piazza Duomo, dove sorge la Cattedrale dedicata a S. Pietro. Tutto questo e molto altro ancora!

Il piatto tipico della mia zona

Tiramisù

Se vuoi provare a preparalo in casa ecco la ricetta

  •  500 g Mascarpone
  • 300 g Biscotti savoiardi
  • 150 g Zucchero
  • 6 pz Tuorli d’uovo freschissimi
  • 4 pz Cucchiai di Marsala
  • 4 pz Tazze di caffè espresso lungo
  • Cacao amaro in polvere

Il tiramisù è nato a Treviso. Scoprite come realizzarlo  in maniera semplice e veloce in base alla ricetta classica, con savoiardi, mascarpone e un tocco di marsala.  La ricetta originale prevede pochi ingredienti,  mascarpone, uova, zucchero, savoiardi, caffè e cacao in polvere e un goccio di marsala nella crema di mascarpone e uova, riequilibrandone il gusto. Per fare un buon tiramisù partite sbattendo i tuorli con lo zucchero, fino a che non diventeranno bianchi e spumosi. Unite il Marsala, poi il mascarpone e amalgamate ottenendo una crema omogenea. Preparate il caffè e lasciateli raffreddare. Versate il caffè freddo in una larga ciotola; inzuppatevi via via i savoiardi su entrambi i lati, velocemente, per evitare che si bagnino troppo, poi adagiateli sul fondo di una pirofila rettangolare, affiancati fra loro. Se non siete sicuri che le uova siano freschissime, procedete con la pastorizzazione: sbattete i tuorli, zucchero e marsala e scaldate la crema a bagnomaria fino a 82°. Se non avete il termometro, togliete la crema dal fuoco quando questa velerà il cucchiaio. Una volta raffreddata la crema si potrà aggiungere al mascarpone.

I miei contatti

Abito a: Treviso

N. Patentino di abilitazione: 134

Chiamami al: 349 0865789
Mandami una e-mail: sabrina.fedato@gmail.com
Cercami su:

  • www.discoverveneto.me
  • Fb: discoverveneto
  • Instagram: discoverveneto