maurizio vetrone

Maurizio Vetrone

Foglianise (BN)

Mi presento

Mi chiamo Maurizio Vetrone – guida turistica abilitata – laureato in Conservazione dei beni culturali presso l’università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Sono  appassionato di storia, arte e tradizioni locali, sono nato e vivo nel cuore del Sannio in provincia di Benevento, territorio affascinante, crogiuolo di storia, arte, tradizioni e folklore, ricco di sapori genuini ed eccellenze enogastronomiche.
Fatti guidare alla scoperta del Sannio beneventano, una terra da vivere, conoscere, amare.
Le mie specialità? Tour culturali e religiosi, passeggiate naturalistiche, wine and food experience, trekking urbano e giornate alla scoperta delle più belle feste popolari e folkloristiche.
Le lingue che conosco? Inglese.

Alcune delle mie proposte

  1. Benevento: i luoghi del potere (1 giorno)
    Un insediamento sannita cerniera tra tirreno e adriatico, una città romana costruita nel cuore del Sannio, la capitale di un principato orgoglio dei longobardi, sintesi di culti e tradizioni dell’oriente e dell’occidente, un centro medievale propulsore di cultura e religione, cuore di leggende misteriose e affascinanti, tracce indelebili di un’antica e gloriosa città del mezzogiorno. L’itinerario è un viaggio nella storia, nella cultura e nell’arte di Benevento, attraverso la visita ai suoi luoghi simbolo che caratterizzano e affascinano il centro cittadino. Benevento è un museo a cielo aperto: dai primi insediamenti sanniti alla conquista romana che esprime tutta la sua potenza nell’arco di Traiano, dalla dominazione longobarda che, in qualche modo, ha contribuito alla diffusione della leggenda delle streghe lasciandoci tutto il fascino del complesso di Santa Sofia, al Regno pontificio la cui influenza in città è arrivata fino all’unità d’Italia rappresentata dall’imponenza della rocca dei rettori e dal Duomo. Un viaggio affascinante attraverso i luoghi che hanno fatto la storia.

  2. Foglianise: la fortuna di Foglianise (1 giorno)
    Un viaggio per conoscere i segreti di questo piccolo borgo del beneventano, immerso nello splendido paesaggio delle verdi colline beneventane ai piedi del Parco Regionale Taburno Camposauro, che conserva architetture preziose in luoghi incantevoli e antiche tradizioni diventate arte. L’itinerario è un viaggio tra casali, piazze e fontane, chiese antiche che conservano testimonianze artistiche preziose, attraverso i racconti e la vita vissuta cui questi fanno da scenario, per scoprire ad apprezzare la storia, la cultura e le tradizioni della comunità di Foglianise.
    Dall’imponente eremo di San Michele incastonato nella roccia da cui poter godere di una splendida vista, attraversando il centro storico per giungere nella bellissima piazza Santa Maria con la Chiesa e il campanile, fino agli incredibili carri di grano: straordinarie macchine da festa interamente realizzate in paglia intrecciata simbolo della tradizione e devozione delle genti di Foglianise.

  3. Parco regionale Taburno- Camposauro: “natavventura” (1 giorno)
    Completamente immersi nella natura, un modo di entrare e scoprire l’affascinante e integro mondo del parco regionale Taburno-Camposauro. A oltre mille metri d’altitudine ci immergeremo nelle meraviglie della natura, ne osserveremo la conformazione, rimarremo incantati dalla bellezza della flora e scruteremo la fauna di un microclima incontaminato. Percorreremo sentieri per inoltrarci nel cuore della montagna e scoprire panorami stupendi, ascoltandone i suoni e ammirandone i colori. Tra il fascino di antichi monasteri e strumenti di antichi mestieri, una giornata rilassante e divertente lontano dal frastuono dei luoghi urbanizzati. 

Il piatto tipico della mia zona

Paparuli ‘m’buttiti (peperoni ripieni)

Se  vuoi provare a preparalo in casa ecco la ricetta

  •  300 gr di pane raffermo sbriciolato
  • 100 gr di pomodori tagliati a pezzetti
  • Aglio quanto basta
  • Olio extravergine d’oliva quanto basta
  • Sale quanto basta
  • Origano quanto basta
  • Olio per friggere
  • A piacere si può aggiungere filetto o pasta d’acciughe o menta

Lavare e asciugare per bene i peperoni, con un coltello svuotarli eliminando tutti i semi, in una terrina mescolare con le mani, fino ad amalgamare tutti gli ingredienti e lasciare riposare per un paio d’ore. Riempire i peperoni con il ripieno preparato e friggerli in abbondante olio bollente.

I miei contatti

Abito a:  Foglianise (BN)

N. Patentino di abilitazione: 2682

Chiamami al 3207084676
Mandami una e-mail: mauriziovetrone@gmail.com
Cercami su:

  • Fb: guidaturisticamauriziovetrone